Monero (XMR)

Info Progetto
Tecnologia: Blockchain
Categoria: Privacy Coin
Total Supply: 18.400.000 XMR
Inizio Progetto: 2014
Paese origine: Sconosciuto
SITO WEB https://monero.org/
Algoritmo Cryptonote Proof-of-Work
EXPLORER

Che cos’è MONERO?

Monero (XMR) è una criptovaluta nata nel 2014 come fork di Bytecoin e creata al fine di risolvere i problemi di privacy e tracciabilità individuati in Bitcoin.
Nata originariamente come BitMonero, il nome diventa dopo poco tempo semplicemente Monero, parola che in esperanto significa “moneta”.

A che cosa serve Monero?

Monero appartiene alla categoria dei privacy coin, ovvero criptovalute che cercano di creare una alternativa a Bitcoin in grado di garantire all’utente maggiore riservatezza: il sistema di pagamento peer-to-peer proposto da Bitcoin, infatti, è tutt’altro che anonimo.

Ogni transazione facente parte di un blocco è pubblica e accessibile a chiunque: si possono osservare liberamente (ad esempio qui https://blockchain.info/it) mittente, destinatario e ammontare di ogni transazione, e nonostante non compaiano le generalità delle persone coinvolte, una volta ricondotto un determinato address a un individuo si potranno controllare tutte le transazioni che egli invierà o riceverà.

Bytecoin fu la prima conosciuta implementazione del protocollo Cryptonote, il quale non solo rende anonime le transazioni, ma riesce a celare a sguardi indiscreti anche il saldo di ogni conto.

Per quanto riguarda il primo problema, Cryptonote (e quindi Monero), rende anonima ogni operazione avvenuta sulla blockchain attraverso una tecnologia chiamata ring signatures: essenzialmente l’utente non “firma” la transazione effettuata con la sua chiave pubblica, come accade in Bitcoin, ma compariranno oltre alla sua quelle di un determinato numero di utenti che in quell’intervallo di tempo hanno effettuato una transazione.
In tal modo, al momento della validazione di quest’ultima da parte del miner, si potrà solamente verificare che la transazione sia stata effettuata da un membro di tale gruppo, senza poter individuare esattamente il mittente.

Per nascondere il saldo dell’utente il modello prevede l’utilizzo, in corrispondenza di ogni transazione, di uno stealth address, ovvero un indirizzo monouso creato in base ad alcuni dati casuali e soprattutto all’indirizzo del destinatario: solo quest’ultimo avrà accesso ai fondi giunti a questo account ad hoc, e potrà spenderli in maniera anonima attraverso il procedimento prima spiegato.

Riassumendo: l’utente non riceve mai nessun Monero direttamente nel suo conto, ergo nessuno potrà scoprire a quanto ammontano i suoi fondi, essendo questi depositati su conti in nessun modo riconducibili a lui.

Tuttavia il funzionamento appena illustrato non coinvolge direttamente l’utente, che attraverso il proprio wallet può disporre dei propri Monero senza dover badare alle procedure citate, che rappresentano l’algoritmo sottostante a ogni movimentazione di monete nella blockchain.

Citando uno dei fondatori di Monero conosciuto solo attraverso pseudonimo (moneromoo), il funzionamento si potrebbe così riassumere:

“ Hai davanti un grande pavimento (la blockchain) con macchinine elettriche telecomandate (le transazioni) che corrono su di esso. Ci sono persone li intorno, che controllano le macchine. Ma tu non sai chi controlla quale.”

La moneta, Monero (XMR)

Saranno emessi fino a 18.4 milioni di Monero fino al 2022, dopodiché ci sarà una produzione fissa di 0.3 XMR al minuto per bilanciare le monete che ogni anno andranno perdute. Monero è una criptovaluta minabile che utilizza Proof-of-Work: le ricompense per ogni blocco risolto variano leggermente ogni volta, mentre il tempo necessario per la risoluzione di un blocco è generalmente di 120 secondi.

La maggior parte della potenza di calcolo dedicata al mining di Monero proviene da 4 pool, le quali hanno ognuna un’incidenza inferiore al 20%.

Monero rappresenta una star nel mondo delle criptovalute e insieme a ZCash il più famoso privacy coin; conosciuto anche per i suoi utilizzi del Deep Web a causa della sua completa anonimia, Monero dovrà affrontare un numero crescente di competitor, ma con un vantaggio competitivo non indifferente dato dalla sua fama e dal suo consolidamento nell’ecosistema.

Mercati:
• Bittrex • Binance • Hitbtc
• Etherdelta • Liqui  • Eidoo
• Qryptos

No Comments

Post A Comment